Sei qui: Home Appalti e concorsi APPALTI IN CORSO DI PUBBLICAZIONE PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMI INFORMATICI 2019-2023

PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI GESTIONE SISTEMI INFORMATICI 2019-2023

PDF Stampa Scritto da Massimo Rizzo    Martedì 30 Ottobre 2018 08:21

 

 

PROCEDURA APERTA

AI SENSI DELL’ART. 60 DEL D.LGS. 50/2016 DA SVOLGERSI IN MODALITA’ TELEMATICA MEDIANTE L’USO DELLA PIATTAFORMA SINTEL DI ARCA LOMBARDIA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI:

“GESTIONE DEI SISTEMI INFORMATICI

ANNI 2019/2023”

 

scadenza: ore 12:00 del 3 dicembre 2018

bando di gara

capitolato

relazione

computo metrico

cronoprogramma

elenco prezzi

istanza

offerta

 

SI PUBBLICANO DI SEGUITO I QUESITI PERVENUTI E LE RELATIVE RISPOSTE:

1.CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO: ART. 2 OGGETTO DELL'APPALTO - LETTERA "d" PUNTO 1

Testo del messaggio originale:

Qui viene scritto "esecuzione dei compiti propri dell'Amministratore di Sistema e Responsabile della sicurezza dei dati.
Non fa alcun riferimento all'assunzione di responsabilità.

La persona NON verrà legalmente nominata responsabile corretto?

RISPOSTA: SI’, ESATTO, LA RESPONSABILITA' GIURIDICA RESTA IN CAPO AL RUP CHE SI AVVALE DEL SUPPORTO TECNICO DEL RESPONSABILE SISTEMI INFORMATICI

2.DOMANDA DI PARTECIPAZIONE - PUNTO M

Al punto "M" viene indicata la necessità di comunicare entro 7gg dall'apertura gli estremi del c/c dedicato a tutti i movimenti finanziari connessi all'appalto in oggetto. 

Perché dovremmo aprire tale c/c da mettere all'interno della domanda di partecipazione se non sappiamo ancora chi risulterà effettivamente aggiudicatario dell'appalto, e quindi realmente ne usufruirà?

RISPOSTA: NEL MODULO "ISTANZA DI PARTECIPAZIONE" IL PUNTO "m" AFFERISCE AL ALTRO OGGETTO (ART. 2359 CODICE CIVILE).
MENTRE NEL PUNTO "m" DEL BANDO DI GARA SI CHIEDE SOLO L'IMPEGNO A COMUNICARE GLI ESTREMI IN CASO DI AGGIUDICAZIONE.
MOTIVO PER CUI NON VANNO COMUNICATI NELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE GLI ESTREMI DEL CONTO DEDICATO

3.SUBAPPALTO - DIVISIONE 30% FRA PIU’ AZIENDE

Essendo il vs parco macchine da manutenere estremamente articolato e "disomogeneo" chiediamo la possibilità di avvalersi di 2 o più società in subappalto tenendo conto l'obbligo di non superare il 30% dell'offerta economica.
E' quindi possibile ripartire il 30% del subappalto concesso fra più aziende?

RISPOSTA: SPETTA ALL'OFFERENTE DECIDERE COME SUDDIVIDERE LA QUOTA SUB APPALTABILE (MAX 30%) E QUINDI NON ESISTE PRECLUSIONE AD AVVALERSI DI DUE SUB APPALTATORI

4.SUBAPPALTO - TERNA SUBAPPALTATORI

Presa visione sia del Bando che del CapitolatoM, non ci è chiara la parte del "terno dei subappaltatori" in quanto nel Capitolato compare come obbligatorio qualora previsto nel Bando di gara.
In tale Bando però viene solo dichiarata la necessità di indicare la volontà di avvalersi di subappalto per quale quota e quale attività.
Dobbiamo presentare quindi la terna di subappaltatori o no?

RISPOSTA: NON E' NECESSARIO INDICARE I NOMI DEI SUB APPALTATORI IN SEDE DI GARA, MA UNICAMENTE INDICARE LA VOLONTA' DI APPLICARE L'ISTITUTO DEL SUB APPALTO E SPECIFICARE PER QUALE QUOTA E PER QUALI ATTIVITA'

5.REQUISITI TECNICO FUNZIONALI

CAPACITA' ECONOMICA E FINANZIARIA
A proposito delle idonee referenze bancarie nel Vs testo è indicata la dichiarazione di almeno 2 istituti di credito con i quali intratteniamo rapporti commerciali. Nel nostro caso abbiamo sempre collaborato con una sola banca. 
L'avere 2 istituti di credito è un requisito obbligatorio per poter partecipare a tale gara?

RISPOSTA: SI’, E' UN REQUISITO DI SOLIDITA' FINANZIARIA DA DIMOSTRARE IN SEDE DI GARA

6.Richiesta chiarimento

Con la presente si chiede gentilmente conferma che, con riferimento al punto c. del paragrafo A) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE a pag. 8 del Bando di Gara, sia possibile dichiarare l'insussistenza delle cause di esclusione previste dall'art. 80 comma 1, 2 del D.Lgs n. 50/2016 da parte dell'Amministratore unico per sè e per quanto di propria conoscenza per tutti gli altri soggetti indicati nello stesso art. 80 comma 3 del D.Lgs 50/2016.

RISPOSTA: SI’, IL DICHIARANTE PUO' ATTESTARE (SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA') LO STATO DI INSUSSISTENZA DI CAUSE OSTATIVE DEGLI ALTRI SOGGETTI

7.DETTAGLIO APPARATI HARDWARE_DISLOCAZIONE VARIE SEDI

E' possibile capire come sia suddiviso l'elenco dei prodotti da voi fornito nei diversi luoghi?
Quali e quanti prodotti si trovano a: Milano, Sesto San Giovanni, Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino e Novate Milanese.

RISPOSTA: Tutti i prodotti elencati sono siti nella sede dal parco a Sesto San Giovanni ad eccezione degli apparati di videosorveglianza per cui non si forniscono dettagli distributivi per motivi di sicurezza.

8.DETTAGLIO APPARATI HARDWARE_SERIAL NUMBER

 

All'interno del Vs Capitolato speciale d'appalto all'Art. 7 "Ambiente Operativo" fornite una lista degli apparati hw in uso.
E' possibile avere i serial number delle macchine elencate?

 

RISPOSTA: Si comunicano i seriali delle macchine del CED relativamente alla macchine DELL.

PowerEdge 2900 7RVLW2J
PowerEdge R610 DHN5K4J
PowerConnect 5324 J6JZRB1
EqualLogic PS4000 68KHYH1
Dell Networking N1524 JJBBY42

Le macchine HP risultano molto vecchie e/o in via di dismissione per cui non si ritiene sensato acquisirne i seriali

Si comunica anche la capienza dei NAS, in quanto richiesto in sede di presa visione:
Dischi Nas Qnap: 4 dischi da 4TB
Dischi Nas Synology: 8 dischi da 3 TB

 

9.MANUTENZIONE HW - COSA VA MANUTENUTO DIRETTAMENTE

 

Di tutto l'hw indicato nel vs Capitolato speciale d'appalto al punto 7 pag. 12 mi confermate che gli unici apparati da manutenere in maniera diretta (escludendo quindi tutto ciò che riguarda videosorveglianza o che è già sotto contratto con altro fornitore) saranno quelli prettamente informatici come di seguito riportato?- 1 DELL PowerEdge 2900 
- 1 DELL PowerEdge R610 
- 1 storage Dell EqualLogic PS4000XV 
- n°1 DELL Powerconnect 5324
- °1 server HP Proliant ProLiant DL380 G4 
- n°1 server HP Proliant 
- n°4 switch HP Procurve 
- n°1 switch DELL Powerconnect 2816 
- n°10 pc Dell Optiplex 3040 
- n°10 pc Dell Optiplex 380 
- n°10 pc Dell Optipex 3010 
- n° 3 pc Dell Optipex 3020 
- n° 5 pc Dell OptiPlex 960 
- n° 4 pc Lenovo ThinkCentre 
- n° 4 monitor Lenovo 22" 
- n° 35 monitor DELL 22" / 23" / 27" (
- n° 5 workstation DELL Precision T7400 
- n° 3 notebook DELL Latitude E5570 
- n° 2 notebook DELL Latitude E6330 
- n° 1 notebook DELL Latitude E5550 
- n° 1 notebook ASUS X51L 
- n° 5 Ipad mini 
- n° 1 plotter HP Designjet 1050C 
- n° 1 stampante laserjet 2200 
- n° 1 scanner di rete HP SCANJET N6360 
- n° 1 scanner Fujitsu FJ-4220C per la protocollazione 
- n° 2 stampanti etichette Zebra TLP 2844 
- n° 1 nas Synology 8 baie DS1815+ 
- n° 1 nas Qnap 4 baie TS419P II 
- n° 3 Access Point Ubiquiti 

 

RISPOSTA: Si conferma che la manutenzione diretta riguarda gli apparati elencati nella Vs. richiesta di chiaramento in quanto gli altri apparati sono in carico ad altri fornitori.
Nell'appalto è prevista unicamente la supervisione dei sub-fornitori.

 

10.ARTICOLO.6 - INTERVENTI TECNICI ENTRO 2, 4 O 24 ORE

 

A pag. 11 del Vs Capitolato Speciale d'appalto parlate dell'accesso di un tecnico alla sede del parco (nei casi richiesti) entro 2, 4 o 24 ore. Tale "reperibilità" è richiesta dal Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 18?

 

RISPOSTA: Sì, è corretto, salvo specifiche richieste avanzate dal RUP in caso di eventi eccezionali o gare telematiche particolarmente complesse.

 

11.SERVIZI DI ASSISTENZA - SW KASEYA VSA

 

All'interno del Vs capitolato speciale d'appalto a pag. 12 al punto 4 parlate del vs software di monitoraggio "Kaseya VSA". Tale sw è di proprietà del Parco Nord e continuerà ad essere disponibile per tutti i 5 anni del contratto?

 

RISPOSTA: A seguito di verifica patrimoniale si è chiarito che il software di monitoraggio "Kaseya VSA" attualmente in uso è di proprietà dell'attuale gestore dei servizi informatici e non dell'ente parco.
D'intesa con l'amministratore dei sistemi informatici tale software verrà lasciato nella disponibilità dell'aggiudicatario del presente appalto per il tempo necessario all'avvio del nuovo servizio.
Tale termine, indicativamente, è di tre mesi dalla consegna dell'appalto.
Gli offerenti, nella redazione del progetto in sede di gara, dovranno tenere presente di tale condizione.

 

Ma l'acquisto del nuovo sw sarà in Capo a Parco Nord Milano e non a spese del fornitore. Corretto?

RISPOSTA: Non è detto che il nuovo software sia da acquistare perchè 1) qualche ditta ppotrebbe nel suo progetto tecnico in sede d'offerta renderlo disponibile gratuitamente come ha fatto l'attuale gestore oppure proporre un proprio o diverso software gestionale.
2) a servizio avviato si valuterà se eventualmente procedere all'acquisto; in tal caso sarà a carico dell'ente.

 

Si allega alla presente il prospetto con le caratteristiche dei PC in uso presso il parco.
Per i numeri seriali degli switch abbiamo chiesto all'amministratore dei sistemi informatici di fornirlo e verranno comunicati appena disponibili.
Si precisa che tali dati sono aggiuntivi e non ritenuti indispensabili dall'amministrazione e che quindi gli elementi conoscitivi indicati nell'art. 7 del Capitolato si ritengono più che sufficienti alla formulazione del progetto e dell'offerta.

 

L'amministratore dei sistemi informatici vigente ha comunicato i seguenti riferimenti:
Seriale Server HP Windows 2003 (ProLiant DL380 G4): GB8537JY9X

Service tag dei pc:

OptiPlex 3040 7H0L8C2
OptiPlex 3040 9DBDCC2
OptiPlex 3040 75XK8C2
OptiPlex 3040 7J8C8C2
OptiPlex 3040 7HNH8C2
OptiPlex 3040 76FG8C2
OptiPlex 3040 D4WKQ92
OptiPlex 3040 7J2M8C2
OptiPlex 3040 7HSK8C2
OptiPlex 3040 76CC8C2
OptiPlex 3040 9D29CC2

OptiPlex 380 BFFMS4J
OptiPlex 380 JFFMS4J
OptiPlex 380 HFFMS4J
OptiPlex 380 9FFMS4J
OptiPlex 380 CFFMS4J
OptiPlex 380 2GFMS4J
OptiPlex 380 1GFMS4J
OptiPlex 380 DFFMS4J
OptiPlex 380 FFFMS4J

OptiPlex 3010 4D8MH5J
OptiPlex 3010 FC8MH5J
OptiPlex 3010 2D8MH5J
OptiPlex 3010 CC8MH5J
OptiPlex 3010 3D8MH5J
OptiPlex 3010 HC8MH5J
OptiPlex 3010 DC8MH5J
OptiPlex 3010 JC8MH5J
OptiPlex 3010 1D8MH5J

OptiPlex 3020 295V582
OptiPlex 3020 9MWS992
OptiPlex 3020 D9XWH82

OptiPlex 960 JP0RF4J
OptiPlex 960 DP0RF4J
OptiPlex 960 GP0RF4J
OptiPlex 960 HP0RF4J
OptiPlex 960 1Q0RF4J
OptiPlex 960 FP0RF4J

Latitude E5570 D9XLR72
Latitude E5570 FYGLR72
Latitude E5570 CT0MR72

Latitude E6330 5DJVKV1
Latitude E6330 6DJVKV1

Latitude E5550 J1J9K12

Precision WorkStation T7400 FVKH94J
Precision WorkStation T7400 86LH94J
Precision WorkStation T7400 96LH94J
Precision WorkStation T7400 76LH94J
Precision WorkStation T7400 GVKH94J

Asus X51L CSN12345678901234567

Recente acquisto:
OptiPlex 3050 HW0NQG2

Firewall:
SonicWall TZ400 18B1693458E8

Nas:
Qnap Q12AB16523
Synology 1610MHN386300

Switch HP:
Procurve 2900-48G J9050A SG804KJ02L
Procurve 2900-48G J9050A SG804KJ008
Procurve 2900-48G J9050A SG804KJ02M
Procurve 2900-48G J9050A SG804KJ02J

Plotter:L'uff. progetti ha sostituito il plotter HP Designjet 1050C con HP DesignJet T930 (seriale CN79P6H00H). In garanzia fino a gennaio 2020

 

Nel vs Capitolato parlate di 2 pc: uno per la gestione degli allarmi e l'altro per la registrazione dei dati meteo. Questi due apparati sarebbero sotto nostra manutenzione?
Se sì, di che apparati si tratta?

RISPOSTA: PC Allarmi => XP -Professional Edition Service Pack 3 Build 2600 -Intel(R) Core(TM)2 Duo CPU E7300 @ 2.66GHz, Model 23 Stepping 6 -4GB Assemblato - anno 20014/2005.

PC stazione meteo=> XP - Professional Edition Service Pack 3 Build 2600 -Intel(R) Core(TM)2 Duo CPU E6750 @ 2.66GHz, Model 15 Stepping 11- 1GB Assemblato - anno 2004/2005.

Noi abbiamo sempre lavorato solo con una banca proprio perché siamo sempre stati estremamente solidi e solvibili dal punto di vista finanziario, tanto da non aver bisogno del doppio istituito di credito. La nostra banca è disponibile a parlarvi anche telefonicamente per garantire tale solidità. Quale documento potremmo farci produrre per dimostrare tale solidità solo con 1 banca? E soprattutto: possiamo partecipare con una sola banca?

La referenza di una sola banca si considera ammissibile solo se corredata di una autocertificazione che l’impresa intrattiene rapporti con un solo istituto di credito. Tale autocertificazione sarà sottoposta a verifica in caso di aggiudicazione della gara.




Con la presente si chiede cortesemente conferma che, con riferimento al punto “Offerta tecnica” a pag. 5 del Bando di gara, nello specifico “Le modalità di svolgimento del servizio dovranno essere illustrate mediante una relazione sintetica (massimo n° 10 facciate formato A4 – dimensione carattere 12 – righe 24 per ciascuna facciata)”,.la “Relazione Sintetica” debba prevedere necessariamente un massimo di 24 righe per facciata comprensivo di tabelle e immagini o se in queste ultime è possibile considerare un font di dimensione minore del Times New Roman 12.
Cordiali saluti.

RISPOSTA: L'art. 14 del bando di gara precisa le modalità di redazione della relazione e a tali modalità ci si deve attenere.
Eventuali immagini fornite a corredo della relazione saranno prese in considerazione solo se funzionali ad una maggiore comprensione di quanto riportato nella stessa.

 

Servizi analoghi erogati nel triennio precedente:
Il triennio precedente è da considerarsi riferito all'anno solare (dal 01/01/2015 al 31/12/2017) oppure da considerarsi 3 anni dall'effettiva pubblicazione della gara (04/11/2015 al 04/11/2018 )?


RISPOSTA: Il triennio precedente è quello con i bilanci consuntivi quindi 2015/2016/2017

 

 

Con la presente si chiede gentilmente conferma che, con riferimento al punto 13) b 2, pag. 4 del Bando di gara, precisamente “idonee referenze bancarie (ossia una dichiarazione, in originale, rilasciata da almeno due istituti di credito con i quali il concorrente intrattiene rapporti commerciali, che ne attestino la capacità finanziaria ed economica.)”, sia possibile presentare le stesse con firma olografa del responsabile dell’istituto di credito, in copia conforme all’originale.
Cordiali saluti.

RISPOSTA: Sì, la firma olografa è ammessa. Si rammenta che poi l'atto per essere caricato sul portale Sintel dovrà essere firmato digitalmente dal legale rappresentante.

 

OFFERTA TECNICA - PIANO OPERATIVO:

A pagina 5 del bando ICT date indicazioni su come redigere l'offerta tecnica e dite che dovranno essere 10 facciate, dimensione carattere 12 con 24 righe. E' corretto contare solo le 24 righe scritte (quindi senza contagli gli spazi tra un capitolo e l'altro)?

RISPOSTA: Sì, è corretto.

 

DGUE: Buonasera, vorrei sapere quali sono le sezioni e le relative parti ( A-B-C-D) obbligatorie del DGUE da compilare, in quanto nel bando non viene specificato.

Nella sezione I del GDUE nelle informazioni sulla procedura di appalto è richiesto il "numero di riferimento attribuito al fascicolo dall'amministrazione aggiudicatrice" Sapete indicarmi se dobbiamo indicare il codice fascicolo archivio gara generale oppure il SIG?

RISPOSTA: La compilazione del DGUE deve essere completa in tutte le parti proposte dal modello.
Il riferimento della gara è il codice fascicolo archivio: 2.3.0-27/2018.

 

QUESITO: con riferimento alla presente procedura, siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:
1. L’offerta economica deve essere presentata in termini di ribasso percentuale su tutte le voci
dell’elenco prezzi e il punteggio relativo all’offerta economica verrà attribuito sulla base del prezzo
del servizio (valutato come maggior ribasso percentuale su tutte le voci dell’elenco prezzi).
Generalmente SINTEL calcola automaticamente il prezzo offerto, applicando la percentuale di sconto
non all’importo soggetto a ribasso di gara (nel caso specifico € 198.100,00 + iva), ma all’importo a
base di gara comprensivo degli oneri di sicurezza non ribassabili (nel caso specifico € 200.000,00 +
iva).
Si chiede conferma che, ai fini dell’attribuzione del punteggio economico, lo sconto percentuale da
indicare nell’apposito campo di SINTEL e nell’allegato B, debba essere lo sconto da applicare
all’importo di € 198.100,00 + iva (importo soggetto a ribasso di gara con esclusione degli oneri di
sicurezza ribassabili).
Si chiede quindi conferma che i campi del passo 3 busta economica della procedura di presentazione
dell’offerta tramite SINTEL debbano essere compilati nel seguente modo:
 Campo “Offerta economica”: deve essere indicata la percentuale di sconto da applicarsi
all’importo di € 198.100,00 + IVA. Tale percentuale deve corrispondere a quella indicata
nell’allegato B;
 Campo “Di cui costi della sicurezza afferenti l’attività svolta dall’operatore economico”:
vanno indicati i costi aziendali della sicurezza già compresi nell’offerta economica risultante
dallo sconto offerto;
 Campo “di cui costi della sicurezza derivanti da interferenza”: va indicato l’importo di €
1.900,00 € e tale importo, nella determinazione dell’importo offerto, dovrà essere sommato
a quello risultante dall’applicazione dello sconto offerto sull’importo di € 198.100,00.
2. A pag. 8 del bando è indicato che l’Allegato A deve contenere “….se si tratta di impresa di grandi,
medie, piccole dimensioni, gli estremi dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali per la
categoria richiesta”.
Si chiede conferma che si tratta di un refuso e che tale dichiarazione non deve essere resa;
3. Nel bando di gara, è indicato che la domanda di partecipazione (Allegato “A”) deve contenere alcuni
dati/dichiarazioni che in realtà non sono poi contenuti nell’allegato A (a titolo di esempio: pag. 9 del
bando, punto d) “di non essersi avvalsa dei piani individuali di emersione del lavoro sommerso, ai
sensi dell’art. 1 comma 14 del D.L. 25/9/02 n. 210, oppure di essersi avvalsa degli stessi ma il periodo
di emersione si è concluso”; pag. 9 del bando, punto g) “l’eventuale avvalimento dei requisiti di
qualificazione ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs.50/2016, indicando i requisiti stessi e il nominativo
dell’impresa ausiliaria; ecc.).
Si chiede conferma che gli unici dati/dichiarazioni da fornire sono quelli contenuti nell’Allegato A e
che pertanto le ulteriori richieste del bando non contenute nell’Allegato sono da considerarsi come
refuso.
In caso contrario, si chiede conferma che è necessario aggiungere tali dati mancanti all’Allegato A;
4. Al passo 1 – Busta Amministrativa della procedura tramite SINTEL sono previsti, tra gli altri, i seguenti
campi in cui allegare documentazione:
 Requisiti amministrativi
 Modulo di autocertificazione
 Dichiarazione sostitutiva
Si chiede:
a) Conferma che nel campo “Requisiti amministrativi” debba essere caricata tutta la
documentazione per la quale non è stato previsto un campo specifico, come per esempio
PASSOE, certificazioni ISO per riduzione garanzia provvisoria, ecc.
b) Se l’Allegato A vada inserito nel campo “Modulo di autocertificazione” o nel campo
“Dichiarazione sostitutiva” e quale documentazione vada allegata nell’altro campo;
5. A pag. 9 del bando di gara è indicato “Ai sensi dell'art. 85 del D. Lgs. 50/2016 la stazione appaltante
accetta il documento di gara unico europeo (DGUE), redatto in conformità al modello di formulario
approvato con regolamento dalla Commissione Europea (scaricabile al link
http://eur-lex.europa.eu/legalcontent/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32016R0007&from=IT)”.
Si chiede conferma che il documento DGUE debba essere allegato all’offerta solo in alternativa
all’Allegato A.
Nel caso invece debbano essere allegati all’offerta sia l’allegato A che il DGUE, si chiede conferma se
il DGUE vada allegato nel campo “Modulo di autocertificazione” o “Dichiarazione sostitutiva” in cui
non è stato inserito l’allegato A (vedi richiesta di cui al precedente punto 4) punto b)
6. L’allegato A e l’allegato B devono essere redatti in bollo.
Si chiede conferma che è corretto applicare una marca da bollo, appositamente annullata, a ciascuno
dei due documenti, e poi allegare la relativa scansione;
7. A pagina 33 del capitolato è indicato che sono a carico della Ditta le spese per la pubblicità della gara.
Ai fini della corretta determinazione dell’offerta e dei costi da sostenere, si chiede di indicare a quanto ammontano tali spese.

 

 

Risposte ai Vs. quesiti
Punto 1) 
Si lo sconto è da applicare all'importo di €. 198.100,00
Si vanno indicati i costi aziendali della sicurezza già compresi nell'offerta economica risultante dallo sconto offerto
Si i costi della sicurezza derivanti da "interferenza" dovrà essere sommato a quello risultante dall'applicazione dello sconto sull'importo di €. 198.100,00

Punto 2)
Si trattasi di un refuso e non va quindi considerato

Punto 3)
NO in quanto l'allegato "A" è uno schema e le dichiarazioni mancanti vanno rese come indicato nel Bando di gara sia con integrazioni all'allegato "A" che con specifiche dichiarazioni salvo che il contenuto non sia presente nel DGUE se prodotto.

Punto 4)
a) nel campo "Requisiti amministrativi" va inserito il PASSOE e le altre certificazioni eventualmente presentate.
b) nel campo Modulo di autocertificazione" va inserito l'allegato "A"
c) nel campo "Dichiarazione sostitutiva" ogni altra dichiarazione o modello (DGCE)

Punto 5)
Si è già risposto nei punti precedenti

Punto 6)
Si è corretto

Punto 7) 
Le spese per la pubblicità della gara solitamente variano tra 2.500,00 e 2.800,00 € a seconda dei costi presentati dai quotidiani interpellati.

 

QUESITO

La prima fase di inserimento dell'offerta non consente di procedere se non si allegano tutti i documenti richiesti.
Ad esempio nonostante si voglia partecipare in forma singola il sistema si aspetta obbligatoriamente di allegare il documento per la partecipazione in forma allegata.
Lo stesso avviene per il subappalto, nonostante non sia un subappalto, si aspetta la dichiarazione di subappalto.

 

RISPOSTA

Per le problematiche relative alla piattaforma SINTEL bisogna contattare il servizio assistenza al n° 800.116.738
In alternativa si possono allegare dichiarazioni di non attinenza della richiesta.

QUESITO

Buongiorno, non è chiaro a quale modulo di autocertificazione si fa riferimento al punto 2 della busta amministrativa. Anche Sintel non sa rispondere in quanto secondo loro è l'autocertificazione ex art. 38 (ora ex 80-83) ma questo viene richiesto già in un altro punto.

RISPOSTA

ALLEGARE COMUNQUE LA DICHIARAZIONE EX ART. 38.

  

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 03 Dicembre 2018 07:40 )